Il luogo più sicuro dove coltivare il dubbio

Anno II - Numero 8

Usciremo fuori da questo decadimento solo attraverso un'immensa rettificazione morale.

Léon Degrelle

martedì 20 dicembre 2016

Occupazione e disoccupazione

di Alberto Bagnai

Molto rapidamente, vi faccio vedere una cosetta ovvia, che molti di voi sanno, e che mi è tornata in mente lavorando a un paper. Il tasso di disoccupazione è il rapporto fra persone in cerca di occupazione (disoccupati) e forze di lavoro. Le forze di lavoro sono la somma di occupati e disoccupati. La popolazione attiva è la somma di forze di lavoro e "non forze di lavoro". Il tasso di occupazione è il rapporto fra occupati e popolazione attiva.

Mediaset-Vivendi: quando il gioco si fa duro

Prima un accordo per lo scambio di azioni, poi la rottura, oggi la scalata di Vivendi al capitale di Mediaset. I passaggi di questa travagliata vicenda alla luce delle trasformazioni in corso nel mercato della televisione. Con nuovi modelli di business, nuove tecnologie e nuovi protagonisti.
di Augusto Presta

Per gran parte del 2016 si è assistito alla travagliata vicenda Mediaset-Vivendi, suscitando l’interesse dei grandi media internazionali. Cercando di uscire da una lettura personalistica, compito non semplice date le caratteristiche dei due protagonisti – Berlusconi e Bolloré – o dietrologica, ma rimanendo il più possibile ancorati ai fatti

Più flessibilità del lavoro crea davvero più occupazione?

La libertà di licenziamento e le altre forme di deregolamentazione del lavoro favoriscono le assunzioni? Svariati esponenti di governo e del mondo dei media hanno sostenuto che l’aumento dell’occupazione che si è registrato negli ultimi mesi in Italia sarebbe frutto della ulteriore flessibilità dei contratti sancita dal Jobs Act. Questa tesi non trova riscontri nella ricerca prevalente in materia.

Libera circolazione delle persone, la lezione svizzera per la Brexit

di Mario Seminerio

Nel febbraio 2014, a seguito di una votazione popolare decisa da 20 mila voti di differenza, la Svizzera ha inserito nella propria Costituzione la determinazione di tetti massimi per i permessi di dimora e contingenti annuali per tutti gli stranieri, calcolati in funzione dei bisogni dell’economia, inclusi i lavoratori provenienti dalla Ue. Si è inoltre stabilito che sul mercato del lavoro la preferenza dovesse essere data agli svizzeri.

Ma le banche italiane non erano solidissime?

di Paolo Cardenà

Dopo mesi e mesi (anzi, anni e anni) di omertà sullo stato di salute delle banche italiane, ecco che il Governo appronta un piano di salvataggio di 20 miliardi (equiparabile a una robusta manovra finanziaria) per salvare le banche in difficoltà.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...