Il luogo più sicuro dove coltivare il dubbio

Anno II - Numero 25

Ove c’è raziocinio c’è scelta, ove c’è scelta c’è libertà.

Oriana Fallaci

martedì 10 gennaio 2017

Questa economia ci consuma: la moralità ormai è merce

Possiamo trovare delle alternative alla crescita della produzione e dei consumi per trovare soddisfazione, in definitiva per essere felici?

di Zygmunt Bauman

Vogliamo godere di una vita ricca, abbiente, il che ci ha orientati ad assumere come principale indicatore l’acquisto, lo shopping. Pare che tutte le strade che portano alla felicità portino ai negozi. Ciò sottopone il sistema economico, e più in generale il nostro pianeta, ad una pressione enorme. Ciò è disastroso per le nuove generazioni; è evidente che stiamo vivendo al di sopra dei nostri mezzi, sulle spalle dei nostri figli. Possiamo trovare delle alternative alla crescita della produzione e dei consumi per trovare soddisfazione, in definitiva per essere felici?
Continua a leggere...

Le Pen, torna l'Ecu e non ho niente da mettermi

In attesa della presentazione, pare a inizio febbraio, del suo programma elettorale, la candidata del Front National alla presidenza della Repubblica francese, Marine Le Pen, ha rilasciato uno spiffero della sua visione sul futuro della moneta unica europea. Solo pochi secondi in un’intervista radiotelevisiva di quasi 25 minuti, centrata su ben altro, ma sufficienti a scatenare curiosità ed interrogativi dei commentatori di tutto il mondo.

di Mario Seminerio

Se avete dimestichezza col francese, visto che è meglio andare alle fonti ad abbeverarsi, potete ascoltare il colloquio con Jean-Jacques Bourdin qui. Che dice dunque, la Le Pen, sul rapporto con l’Europa? Innanzitutto, che ci sarà un referendum.
Continua a leggere...

Giovani italiani: storia di chi fugge e di chi resta

A partire dal 2009, il numero di italiani che emigrano all’estero è aumentato in maniera considerevole. Si tratta per lo più di giovani istruiti in cerca di prospettive migliori di quelle offerte dal nostro paese. Ma per le regioni del Sud le conseguenze possono essere particolarmente negative

di Maria De Paola

Le prospettive di reddito degli individui dipendono molto da quelle dell’area geografica in cui vivono. Secondo alcune stime il luogo di nascita spiega circa il 60 per cento del reddito individuale. Difficile crescere in un paese o in un’area geografica che non si sviluppa. Lo spazio già ristretto riservato all’iniziativa personale si riduce ancora di più in un paese a bassa mobilità intergenerazionale come il nostro.
Continua a leggere...

Come lavoreremo nel 2020

di Michele Riva

Dal 20 al 23 gennaio si è tenuto a Davos il World Economic Forum, l’incontro annuale fra business leaders, accademici e policy makers di tutto il mondo. Il tema del meeting è stato la “Quarta rivoluzione industriale”, cioè la nuova «convergenza di tecnologie che rende sempre più labili i confini tra il mondo fisico, quello digitale e quello biologico». La quarta rivoluzione industriale è destinata a causare nei prossimi anni trasformazioni profonde in tutti gli aspetti dell’economia, primo fra tutti il mercato del lavoro, come rileva il rapporto The Future of Jobs pubblicato dal World Economic Forum.
Continua a leggere...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...