Il luogo più sicuro dove coltivare il dubbio

Anno II - Numero 12

L'oggi è maestro del domani.
Publilio Siro

My2Cents

Tutti i pensieri di Gianfranco Modolo*



21 marzo
Negli anni '90, veniva bollato come "sinistro" chi diceva che l'avvento dell'euro avrebbe favorito banche, grandi aziende e finanza a scapito di medie e piccole imprese, sindacati e classi deboli. E questo a sua volta avrebbe fatto crescere una destra rabbiosa, xenofoba e fascista. Allora venivamo presi in giro, indicati come poveri pirla che della storia non avevano capito nulla. Osservando quanto accade oggi sorge spontanea la domanda: avevano capito tutto loro?

11 Marzo
Si accentua la crisi del sistema pensionistico americano; anni di interessi prossimi allo zero hanno indebolito la consistenza dei Fondi pensione che investono per lo più in reddito fisso. Attualmente vi sono quasi due milioni di pensionati Usa che rischiano di perdere i loro introiti per la virtuale bancarotta di circa 400 istituzioni, dalla California all'Illinois, dal Texas a New York. Dopo i poliziotti di Dallas, l'ultimo caso sono i camionisti di New York, a corto di fondi.
In passato, chi aveva versato contributi per 30 anni maturava una pensione di 3.500 dollari al mese, oggi scesa a 1.150 per le cause sopra esposte. Ecco perché, negli Usa, i tassi di interesse sono destinati a salire rapidamente, altrimenti la crisi dei mutui sub-prime del 2007 sembrerà poca cosa rispetto a quella delle pensioni.

7 marzo
Ha preso il via una campagna mediatica terroristica sui disastri che potrebbero essere provocati dall'uscita dell'Italia dall'euro. Per fermarla basterebbe preannunciare un processo popolare contro chi ha voluto l'euro, sono gli stessi ambienti di 20 anni fa (e di oggi): le stesse firme, gli stessi tromboni cattedratici di banche, centri studi e grande speculazione. Forse la campagna cesserebbe di colpo. A la guerre!

26 febbraio
Per la prima volta da 5 anni lo spread tra Oat francese a 10 anni è risultato superiore all'omologo titolo irlandese: 72 a 71. La causa? Gli investitori si sono sbarazzati di 32 miliardi di titoli francesi negli ultimi tre mesi del 2016 e molti di più nei primi due mesi del 2017. Temono i successi elettorali di Marine Le Pen e la possibilità che la Bce riduca ad aprile il programma di Quantitative Easing: lo spread bund/oat non è arrivato a quota 100, mentre quello Btp/bund è a 200. Ma più i sondaggi danno Marine vincente, più salirà. E l'euro perderà valore.

19 febbraio
Un recente studio della New York University sostiene che entro il 2031 negli States sparirà quasi il 70 per cento dei posti di lavoro a causa dei robots, che li sostituiranno sempre più. Come fare per evitare disastri sociali? I saggi della NYU propongono di dare ai cittadini senza lavoro un reddito minimo per sopravvivere. Tòh, mi ricorda il reddito di cittadinanza dei 5Stelle.

19 gennaio
In quanto a conoscenza dei fatti finanziari, gli italiani sono gli ultimi in Europa; ad affermarlo una ricerca sostenuta da Consob, Bankitalia, ministeri economici, Fondazioni bancarie e altri soggetti. Di questa ignoranza, qualcuno ne ha approfittato sovente: Consob, Bankitalia, Banche e altri soggetti economici.

18 gennaio
I vertici mondiali riuniti a Davos per decidere sul futuro arrivano secondi: sono stati preceduti da Brexit e Trump, che hanno valutato in anticipo i guasti del sistema liberistico. Sofocle diceva che Giove acceca i potenti prima di farli cadere: Francia, Germania e Italia che votano quest'anno, saranno in grado di cambiare il mood oppure andranno ciechi verso il burrone?

17 gennaio 2017
Se i media avessero dedicato al caso Monte dei Paschi l'accanimento che riservano alla Raggi, forse non avremmo avuto un buco di 30 miliardi.

14 gennaio 2017
Dopo 4 anni di oblio si torna a parlare di Ccf, certificati di credito fiscale, una sorta di moneta elettronica emessa dai Paesi euro indebitati, tra cui l'Italia, che si impegnano a ritirarla a fronte di impegni fiscali da parte di aziende e privati. La vogliono gli economisti di Trump per ridurre il passivo di 75 miliardi di dollari all'anno con la Germania.

Osservatore dei casi della vita, della finanza internazionale, di storie economiche e di varia umanità. Oggi in pensione, è stato giornalista de L'Espresso e inviato per la Repubblica.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...